Superenalotto e altri discorsi

E che culoCercando una mascotte mi sono impelagato anche in questo culo. E’ un culo, si vedrà, che merita rispetto.

Vale almeno un 5+1 al superenalotto. Ad averlo un culo così.

Cliccateci sopra e lo vedrete nel massimo del suo splendore.

La mia gioia per tale ritrovamento si taglia a fette. Come se piovessero taralli che non cadono in quanto incornati. Scommetto che tutti voi stiate mantenendo ciambelle salate con le Vs protuberanze craniche.

Altrettanto vi dovevo.

2 Risposte so far »

  1. 1

    UOMOCHEDORME said,

    Ci siamo. Finalmente questo blog posso ben dire di sentirlo mio, lo riconosco; e mi ci riconosco. Insomma: può entrare a pieno titolo nella lista dei miei prediletti. Era ora.
    Tutti quei discorsi un po’ apocalittici, un po’ disintegrati…
    se ne può parlare, per carità.
    e Capossela di qua, Battiato di là…
    che se ne parli, per carità.
    Ma questo culo…
    “Questo culo che ci accompagna
    dal mattino alla sera, insonne,
    sordo, come un vecchio rimorso
    o un vizio assurdo…”
    Non la sentite anche voi, la poesia?
    Parliamo di questo. Oppure no.
    Un tale, che per inciso aveva uno snack al posto del nome, scrisse una volta:
    “Chi ha qualcosa da dire, si faccia avanti. E taccia.” (Karl Kraus)
    Orecchie ben aperte! Sono quasi certo che la mascotte abbia detto la sua. Dopo tutto… gli manca solo la parola.

    P.S.: Uomochedorme non piglia pesce

  2. 2

    Caro uomochedorme,
    la tua astinenza dal pesce la reputo virtuosa ed encomiabile, magari fossero tutti come te. Invece ti trovi a combattere con questi “malati inculabili”, come in cina deviniscono i “floci” ed i “licchioni”. Per carità, massimo rispetto, ma lungi dai miei orifizi d’ogni tipo.
    Sono felice che dopo tanto vagare tu sia giunto su questo blog e ti invito ufficialmente a prenderne parte con le tue opinioni che più volte ho condiviso. E Capossela di qua e Battiato di là potrebbe anche rifrasarsi in un “E Leopardi di qua e Montale di là”. D’altro canto, nessuno assicuro che Montàle non sia in realtà Mòntale… In ogni caso quei tempi sono fortunatamente lontani e alla poesia ha ceduto il passo la mascotte.
    Come diceva quel tale, che al posto del nome aveva un pisello da 30 centimetri, io oserei dire: “Qui c’è bisogno di fottere”.
    Tanto ti dovevo,
    Estasi


Comment RSS · TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: