Tiro al bersaglio

Amici miei e non della ventura, ci siamo occupati del Mastellame in tempi non sospetti Ora diverse cose sono cambiate nella ceppalonica vita del nostro, che si è fatta sempre più ceppalonica per domiciliazioni forzate o esili involontari. Ed è continuato il “tiro al bersaglio” nei suoi confronti. Beh, quel che è giusto è giusto: ce l’hanno tutti con lui. Mastella vola e tutti si indignano, Mastella o parenti sono intercettati e si parla di nomine, raccomandazioni o altro e tutti si indignano, Mastella rutta e tutti si indignano. E’ abbastanza difficile da difendere Mastella in una situazione come questa senza rischiare il linciaggio più o meno mediatico. Certo, certi eccessi fanno anche sorridere, come le donne solidali alla Sandra a fare il tifo fuori la villa con piscina nella ridente Ceppalonia, ma tutto sommato proviamo a ragionarci, amici miei e non della ventura. Perché prendersela tanto con Mastella? O meglio, perché solo con Mastella? Cleme è semplicemente l’incarnazione del politico dei nostri tempi, post tangentopoli, in cui tutti si schierano contro il potere della magistratura, vabbè di CERTA magistratura, ma poco cambia, e in cui tutto il popolo italiano darebbe la mamma per un posto di lavoro, una nominuccia, un contrattino, una vittoria di un concorso anche per infime posizioni, etc. In questa Italia dove l’onesto lavoratore è deriso e scavalcato da chiunque usi mezzi meno leciti per arrivare a qualsiasi conquista di qualsiasi tipo, dove anche per prenotare la visita in ospedale ci rivolgiamo all’amico, al parente, al conoscente, per scavalcare la coda o semplicemente per andare in culo al prossimo, dove finanche la raccolta dell’immondizia dipende da quante case di persone ricche ed influenti circondano il cassonetto, dove è normale mercificare tutto per denaro o anche sesso, dove la corruttela del singolo va ben oltre quella del potente, dove il voto di scambio è ormai virtù, signori miei, faremmo bene a farci un esame di coscienza. Si fa presto a prendersela con Mastella. Per questo, amici miei e non della ventura, non mi sentirete parlare male di Mastella o di Bassolino tanto vituperata per la sua scellerata gestione dell’emergenza rifiuti. (Piccola nota a margine per Antonio: beh, amico mio e non della ventura, è vero che i termovalorizzatori non sono riusciti a costruirli neanche i commissari che sono venuti dopo di te – Catenacci, Bertolaso, Pansa – e che il povero Cimmino se ne è scappato dopo pochi giorni carico di meraviglie, però devi pur vedere quanti soldi ha sperperato il Commissariato sotto la tua gestione, perché devi sempre fare un’analisi costi/benefici, altrimenti rischi di passare un po’ come un gran paraculo, non ti pare? Ma questo non muta la stima che ho per te, cioè nessuna). No, non mi sentirete parlare male di Mastella, di Bassolino, di Prodi o di Berlusconi. Non mi sentirete parlare male dei senatori che hanno fatto cadere il governo pur rappresentando pochissimi italiani (Mastella, sempre lui, Dini, TURIGLIATTO???? COSE DA MATTI MA CHI CAZZO E’ TURIGLIATTO PER DECIDERE IL DESTINO DI UN PAESE!!!), non mi sentirete parlare male di Barbato che sputa su Cusumano e che lo minaccia di morte al Senato della Repubblica Italiana (sarebbe il caso di ripassare l’etimologia di “Senato” per capire tante cose), non mi sentirete parlare male di chi ha portato il Comune di Taranto ad un dissesto economico da cui è difficilissimo uscire a causa di una folle gestione della cosa pubblica. Mi sentirete parlare male solo di voi, italiani pecoroni, vigliacchi, egoisti ed opportunisti. E lo farò citando un tale vissuto diversi secoli fa a cui Beatrice non la dava neanche sotto tortura:

Ahi serva Italia, di dolore ostello,

nave sanza nocchiero in gran tempesta,

non donna di province, ma bordello!

E la storia si ripete… E che siamo Guelfi e Ghibellini? Guelfi e Ghibellini? E CHE SONO GHIBELLINO IO????

2 Risposte so far »

  1. 1

    roselia said,

    pecoroni altro che poeti navigatori e santi…
    da beatrice a Totò..bel salto! ,-)

  2. 2

    measumma said,

    si, in effetti la situazione non è buona…


Comment RSS · TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: